Consenso informato e privacy

LA NOSTRA INFORMATIVA

La documentazione relativa all’intervento e al ricovero ha come finalità la promozione della libera scelta dell’individuo nell’ambito delle decisioni mediche. Apponendovi la propria firma il paziente dà un preventivo consenso al trattamento sanitario, condizione indispensabile per lo svolgimento dell’attività sanitaria. Il consenso informato è una sorta di accordo tra medico e paziente in cui quest’ultimo reso partecipe in merito al trattamento proposto dal medico e decide se accettarlo o meno. In questo tipo di documento vengono illustrati gli obiettivi della cura e indicati gli eventuali rischi e disagi correlati.

Il consenso informato scritto, tuttavia, non può sostituire la collaborazione professionale e umana tra personale medico e pazienti, tesa al raggiungimento del benessere dei cittadini.

PRIVACY

Secondo la normativa vigente (DL 196/2003), il degente che vuole evitare di rendere nota la sua presenza in ospedale, deve comunicarlo al momento dell’accettazione amministrativa, che non inserirà i dati nel registro informatizzato e aggiornato di tutti i ricoverati.

Sempre nel rispetto di questa normativa, nelle unità di degenza non sono esposti i nominativi dei ricoverati. Il personale di assistenza è tenuto a dare informazioni sanitarie dei degenti secondo la volontà

degli stessi, alle sole persone autorizzate.